Project Description

Prezzo: € 24,90

OMEGA 3 NUTRITION PLUS – 43,3 g (50 softgel da 0,86 g)

A base di olio di lino, olio di krill dell’Antartico e di pesce, ricchi di Omega3
  • Normale funzione cerebrale

  • Mantenimento della capacità visiva

  • Salute del cuore e vasi sanguigni

  • Protezione dallo stress ossidativo

A cosa serve

Funzione cerebrale, capacità visiva e salute del cuore

Perché è unico

Prodotto ricco di Omega3 ricavati da olio di lino, di pesce e di krill dell’Antartico. L’unico arricchito con Omega6 e con dosi elevate di vitamina E (200% NRV in 2 pastiglie) per un’azione antiossidante sinergica e una maggiore efficacia.

Trova punto vendita

CERCA SU AMAZON


CERCA SU SHOPPING

*Dr. Giorgini non effettua vendita diretta ma inoltra a siti e prodotti gestiti da clienti
Obiettivo:

Integratore alimentare a base di olio di krill dell’Antartico, olio di pesce e olio di lino, naturalmente ricchi di omega 3. Il DHA favorisce la normale funzione cerebrale, contribuisce al mantenimento della capacità visiva e, insieme all’EPA, sostiene la salute di cuore e vasi sanguigni*. La vitamina E protegge le cellule dallo stress ossidativo mentre l’olio di lino promuove il metabolismo dei lipidi e sostiene l’integrità e la funzionalità delle membrane cellulari.

*Gli effetti benefici si ottengo con l’assunzione giornaliera di 250 mg di DHA o DHA+EPA

Ingredienti:
Lino (Linum usitatissimum) olio di semi (titolato al 50% in ALA o acido α-linolenico), olio di pesce (titolato al 90% in omega 3 totali, di cui almeno 75% DHA e 5% EPA), olio di krill dell’Antartico (titolato al 19% in omega 3 totali, di cui almeno 5,5% DHA e 10% EPA), vitamina E di origine naturale (D-α-tocoferolo); eccipienti (softgel): gelatina alimentare e glicerina. Contiene derivati di pesce e crostacei (krill)

Tabella nutrizionale
 

Modalità d’uso:

Si consiglia l’assunzione di 1 softgel (0,8 g) due volte al giorno durante i pasti (per un totale di 2 softgel al giorno).

Avvertenze:

Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e devono essere utilizzati nell’ambito di uno stile di vita sano. Non superare la dose giornaliera raccomandata ed in particolare non superare il livello di assunzione giornaliera supplementare di 5 g di combinazioni di DHA + EPA. Il prodotto deve essere tenuto fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni di età.

Un recente studio ha notato che il pesce e l’olio di pesce aumentano l’attività fi brinolitica, indicando che 200 g/die di pesce magro o 2 g di omega-3 EPA e DHA migliorano alcuni parametri ematologici implicati nell’eziologia dei problemi cardiovascolari1.

E ancora, in un altro contributo si legge:

Negli studi clinici randomizzati (RCT) che hanno riguardato pazienti con malattia coronarica, gli omega-3 i supplementi di acidi grassi hanno ridotto significativamente eventi CV [cardiovascolari] (morte, infarto non fatale, ictus non fatali). Supplementi di omega-3 possono anche rallentare la progressione dell’aterosclerosi in questi pazienti2.

L’importanza, nella retina, degli acidi grassi polinsaturi a lunga catena (LCPUFAs) è data dalla conservazione efficiente e dall’uso di questi lipidi “facilmente ossidati” in zone che sono molto suscettibili allo stress ossidativo e cronicamente esposte a condizioni che facilitano la produzione di specie reattive dell’ossigeno3.

Alcuni dati suggeriscono che il DHA sia essenziale per lo sviluppo funzionale dell’occhio e del cervello nei neonati prematuri; d’altra parte – dopo il sistema adiposo – il sistema nervoso possiede il più alto contenuto di lipidi rispetto agli altri tessuti e il DHA, in particolare, è proprio uno dei più abbondanti componenti dei lipidi strutturali del cervello4. Non solo, ma alcuni studi hanno riportato che i paesi con alti tassi di consumo di olio di pesce hanno bassi tassi di disturbi depressivi5.

Note

1 A. P. Simopoulos, The importance of the ratio of omega-6/omega-3 essential fatty acids, «Biomedicine & Pharmacotherapy», LVI (8), 2002, p. 372.

2 P. M. Kris-Etherton et alii, Omega-3 fatty acids and cardiovascular disease, «Arteriosclerosis, Thrombosis, and Vascular Biology», XXIII (2), 2003, p. 151.

3 J. P. John Paul SanGiovanni, The role of omega-3 long-chain polyunsaturated fatty acids in health and disease of the retina, «Progress in Retinal and Eye Research», XXIV (1), 2005, p.125.

4 A. P. Simopoulos, Omega-3 fatty acids in health and disease and in growth and development, «The American journal of clinical nutrition», LIV (3), 1991, p. 438 e p. 441.

5 B. Nemets et alii, Addition of omega-3 fatty acid to maintenance medication treatment for recurrent unipolar depressive disorder, «The American Journal of Psychiatry», CLIX (3), 2002, p. 477.

La documentazione contenuta in questa sezione è RISERVATA solamente a persone qualificate nei settori della medicina, dell’alimentazione o della farmacia (Art.6 – D.Lgs 111/92, recepimento Direttiva CEE 89/389) e non ha in alcun modo funzione pubblicitaria. Le informazioni in essa veicolate sono fornite a puro scopo illustrativo ed informativo generale, destinato esclusivamente al professionista per suo stretto uso personale e non dovrà, in alcun modo servire per usi pubblicitari, né dovrà mai essere destinata al pubblico.

È assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, dei documenti contenuti in questa sezione. Se ne diffida la divulgazione al pubblico sia totale, che parziale e l’uso al di fuori della pura consultazione da parte del professionista. Ogni abuso verrà perseguito a norma di legge. L’Azienda SER-VIS s.r.l. non sarà in nessun caso responsabile per eventuali danni derivanti dall’utilizzo o dai risultati di un utilizzo diverso di tali informazioni.

Avvertenze: si ricorda che in generale gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata, né tantomeno vanno ad essi attribuite funzioni preventive o curative. La loro azione, infatti, si limita all’integrazione nutrizionale e/o al coadiuvare il mantenimento delle normali e sane funzioni fisiologiche. Pertanto, in presenza di sintomatologie patologiche o presunte tali, si invita sempre a consultare il parere del medico, il quale potrà valutare il possibile utilizzo concomitante di un integratore, a fronte delle sue funzioni nutritive o coadiuvanti specifiche.

Hai bisogno di maggiori informazioni?