Project Description

Prezzo: € 19,90

DEFEND IMMUNO PLUS – 30 g (60 pastiglie da 500 mg)

A base di echinacea ed uncaria, arricchito con 6 estratti di piante, vitamine e minerali
  • Difese dell’organismo e sistema immunitario

  • Benessere delle prime vie respiratorie

  • Tensioni localizzate

A cosa serve

Sistema immunitario

Perché è unico

Prodotto con estratti concentrati di 8 piante, tra cui echinacea e uncaria, utili per le difese dell’organismo e le vie respiratorie. L’unico arricchito con sali minerali e vitamine, che in sinergia aiutano il sistema immunitario contro gli attacchi esterni.

Trova punto vendita

CERCA SU AMAZON


CERCA SU SHOPPING

*Dr. Giorgini non effettua vendita diretta ma inoltra a siti e prodotti gestiti da clienti
Obiettivo:
Integratore alimentare a base di erbe, sali minerali e vitamine. Echinacea, uncaria, astragalo, ganoderma, chiretta e scutellaria favoriscono le naturali difese dell’organismo. Echinacea e chiretta promuovono la funzionalità delle prime vie respiratorie mentre il feverfew allevia gli stati di tensione localizzati. Ferro, zinco, rame, selenio e vitamine A, B6, B12, C, D e acido folico contribuiscono alla normale funzione del sistema immunitario.

Ingredienti:
Echinacea (Echinacea purpurea) radici E.S. (titolato al 6% in polifenoli), uncaria (Uncaria tomentosa) cortecce E.S. (titolato al 3% alcaloidi ossindolici), feverfew o crisantemo partenio (Tanacetum parthenium) erba con fiori E.S. (titolato allo 0,8% in partenolide), gomma arabica°, cellulosa microcristallina°, astragalo (Astragalus membranaceus) radici E.S. (titolato al 70% in polisaccaridi), ganoderma o reishi (Ganoderma lucidum) sporoforo (fungo) E.S. (titolato al 30% in polisaccaridi), chiretta (Andrographis paniculata) sommità E.S. (titolato al 30% in andrografolidi), maltodestrine da mais o riso, ferro gluconato, rosa canina (Rosa canina) frutti E.S. (titolato al 70% in vitamina C), zinco gluconato, scutellaria (Scutellaria baicalensis) radici E.S. (titolato al 95% in baicalina), silicio biossido°°, vitamina C (acido ascorbico), magnesio stearato di origine vegetale°°, rame gluconato, vitamina A (acetato di retinile), vitamina B6 (piridossina), acido folico, sodio selenito, vitamina D3 (colecalciferolo), vitamina vitamina B12 (cianocobalamina).

°Agente di carica. °°Antiagglomerante.

Tabella nutrizionale
 

Modalità d’uso:
Si consiglia l’assunzione di 2 pastiglie (1 g) da una a tre volte al giorno in qualunque momento (da 2 a 6 pastiglie al giorno).

Avvertenze:
Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e devono essere utilizzati nell’ambito di uno stile di vita sano. Non superare la dose giornaliera raccomandata. Il prodotto deve essere tenuto fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni di età.

Diversi prodotti a base di erbe che possono aumentare la funzione del sistema immunitario sono oggi disponibili. Questi includono Echinacea, Unghia di gatto [Uncaria] e Aglio. Queste erbe sono ricche di flavonoidi, vitamina C e carotenoidi e possono migliorare la funzione immunitaria. […]

I ricercatori europei hanno suggerito che queste piante [i due generi di Uncaria] migliorano la funzione immunitaria perché contengono vari flavonoidi, triterpeni o alcaloidi presenti nella radice e nella corteccia. È stato riportato che gli estratti di Unghia di gatto sono stati segnalati per stimolare le cellule T, i macrofagi e altri componenti del sistema immunitario1.

Gli Alcaloidi ossindolici sono stati ritenuti il principio attivo nell’unghia di gatto basati su un’azione immunostimolante2.

L’unghia di gatto stimola e rafforza i globuli bianchi così attaccando, inghiottendo e digerendo i microrganismi nocivi o le sostanze estranee favorendo così il processo di fagocitosi nell’organismo. L’aumento dei globuli bianchi nel sangue è utile nel combattere i virus e le infezioni respiratorie3.

Focalizzando l’attenzione sul Partenio (Feverfew), si può affermare che la sua composizione chimica è ormai ben definita: i più importanti principi biologicamente attivi sono i sesquiterpeni lattoni, il cui principale è il partenolide al quale viene attribuita l’azione antinfiammatoria: “Questa ipotesi è supportata da esperimenti in vitro che dimostrano che il Partenio ha effetti inibitori sull’aggregazione piastrinica e sul rilascio di serotonina dalle piastrine del sangue e leucociti4”.

L’astragalo, dagli studi effettuati viene considerata una pianta sicura, poiché non sono stati segnalati effetti collaterali o interazioni farmacologiche. Dalle ricerche sulla pianta sono emersi risultati incoraggianti in merito alla sua efficacia: essa stimola il sistema immunitario, grazie a un aumento dell’attività dei linfociti T-dipendenti, dovuta ai polisaccaridi presenti nella droga che incrementano l’attività di fagocitosi a livello del sistema reticolo-endoteliale. Sempre i polisaccaridi contenuti nell’astragalo presentano forti proprietà immunomodulanti5, come del resto si legge anche in un’interessante analisi clinica:

I risultati suggeriscono che l’APS [i polisaccaridi dell’Astragalo] possiedono una potente attività immunomodulante stimolando i macrofagi e potrebbero essere utilizzati come coadiuvante immunoterapico6.

Studi chimici sulle saponine dell’astragalo hanno segnalato la presenza di glicosidi triterpenici cicloartano esercitanti attività biologiche (per esempio antinfiammatorie, analgesiche, diuretiche, ipotensive ed effetti sedativi). […] Otto di questi composti sono stati testati in un numero di test biologici al fi ne di valutare le tradizionali proprietà attribuite all’astragalo. Tutti i composti testati mostrano sia un’attività debole o nulla nei test biologici antimicrobici e citotossici che sono stati utilizzati. Tuttavia, questi composti mostrano di possedere attività immunostimolante quando testati a bassi dosaggi nei linfociti umani7.

Note

1 W. J. Craig, Health-promoting properties of common herbs, «American Society for Clinical Nutrition», LXX (3), p. 494.

2 M. Sandoval et alii, Anti-infl ammatory and antioxidant activities of cat’s claw (Uncaria tomentosa and Uncaria guianensis) are independent of their alkaloid content, «Phytomedicine», IX (4), 2002, p. 334.

3 R. V. Geetha et alii, A review on Nature’s immune boosters, «International Journal of Pharmaceutical Sciences Review and Research», XIII (1), 2012, p. 48.

4 E. Ernst e M. H. Pittler, The efficacy and safety of feverfew (Tanacetum parthenium L.): an update of systematic review, «Public Health Nutrition», 3 (4a), 2000, p. 512.

5 S. Das et alii, A Review on Immune Modulatory Effect of Some Traditional Medicinal Herbs, «Journal of Pharmaceutical, Chemical and Biological Sciences», II (1), 2014, p. 39.

6 Z. Lu-Hang et alii, Characterization of polysaccharide from Astragalus radix as the macrophage stimulator, «Cellular Immunology», CCLXXI (2), 2011, p. 329.

7 E. Bedir et alii, Immunostimulatory effects of cycloartane-type triterpene glycosides from Astragalus species, «Biological and Pharmaceutical Bulletin», XXIII (7), 2000, p. 834.

La documentazione contenuta in questa sezione è RISERVATA solamente a persone qualificate nei settori della medicina, dell’alimentazione o della farmacia (Art.6 – D.Lgs 111/92, recepimento Direttiva CEE 89/389) e non ha in alcun modo funzione pubblicitaria. Le informazioni in essa veicolate sono fornite a puro scopo illustrativo ed informativo generale, destinato esclusivamente al professionista per suo stretto uso personale e non dovrà, in alcun modo servire per usi pubblicitari, né dovrà mai essere destinata al pubblico.

È assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, dei documenti contenuti in questa sezione. Se ne diffida la divulgazione al pubblico sia totale, che parziale e l’uso al di fuori della pura consultazione da parte del professionista. Ogni abuso verrà perseguito a norma di legge. L’Azienda SER-VIS s.r.l. non sarà in nessun caso responsabile per eventuali danni derivanti dall’utilizzo o dai risultati di un utilizzo diverso di tali informazioni.

Avvertenze: si ricorda che in generale gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata, né tantomeno vanno ad essi attribuite funzioni preventive o curative. La loro azione, infatti, si limita all’integrazione nutrizionale e/o al coadiuvare il mantenimento delle normali e sane funzioni fisiologiche. Pertanto, in presenza di sintomatologie patologiche o presunte tali, si invita sempre a consultare il parere del medico, il quale potrà valutare il possibile utilizzo concomitante di un integratore, a fronte delle sue funzioni nutritive o coadiuvanti specifiche.

Hai bisogno di maggiori informazioni?